Warning: file_put_contents(/home/elframoribotest/public_html/wp-content/uploads/wp-less-cache/theme-less.css): failed to open stream: No such file or directory in /home/elframo/public_html/wp-content/plugins/bezel-addons/admin/wp-less.php on line 292

100% igiene e sicurezza con la nuova gamma Hygiene Plus

A seguito di verifiche di laboratorio esterne, è stato certificato che le lavastoviglie della gamma Hygiene Plus di Elframo assicurano la massima efficacia contro virus, germi e batteri. Il processo di termo-disinfezione delle stoviglie associato al ciclo di sanitizzazione aumentata è risultato pienamente in linea con la EN 15883 “Apparecchi di lavaggio e disinfezione”, normativa di riferimento nel settore medicale, veterinario, dentale, farmaceutico e valida anche nell’ambito del lavaggio e della disinfezione di stoviglie e posate destinate ad essere utilizzate, ad esempio, da pazienti immunodepressi.

L’azienda bergamasca ha sottoposto i diversi modelli di lavabicchieri, lavastoviglie e lavaoggetti della gamma Hygiene Plus a prove “di tipo” in laboratorio con l’obiettivo di comprovare la piena efficacia del lavaggio ad alte temperature e la completa rimozione della carica batterica. I test sono stati superati con successo, è possibile quindi parlare di igiene certificata e confermare con assoluta certezza che le soluzioni della gamma Hygiene Plus garantiscono elevati standard di sicurezza contro virus, germi e batteri.

Cosa offrono i modelli Hygiene Plus rispetto alle tradizionali lavastoviglie? Innanzitutto queste soluzioni integrano una resistenza boiler da 9,8 kW di serie per il rapido raggiungimento delle temperature di set point fissate a 75°C per il lavaggio e 90°C per il risciacquo. Le elevate temperature della vasca e del boiler, il tempo di contatto sul carico come prescritto dalle normative e l’attestato mantenimento di 70°C sul carico per almeno 5 minuti secondo studi di settore, fanno sì che si ottenga la massima efficacia nella rimozione di virus, germi e batteri. La nuova scheda elettronica consente di gestire inoltre il funzionamento in contemporanea della resistenza della vasca e di quella del boiler al fine di offrire una maggiore stabilità della temperatura durante la fase di lavaggio e di risciacquo. Completano l’opera i nuovi ugelli di risciacquo, appositamente pensati per la riduzione dei consumi di acqua al fine di una maggiore efficienza operativa.

Le lavastoviglie della gamma Hygiene Plus” spiega Maurizio Mora, CEO di Elframo, “sono state pensate per garantire un lavaggio ad alto rendimento. L’ottimizzazione delle temperature di lavaggio e di risciacquo unitamente alla riduzione dei consumi d’acqua ha portato allo sviluppo di una soluzione innovativa in grado di offrire la massima sicurezza anche nella rimozione del Covid-19

Come è noto, la pulizia e la sanitizzazione sul carico sono determinate da 4 fattori: il tempo che corrisponde alla durata del ciclo di lavaggio, le temperature relative al lavaggio e al risciacquo, l’utilizzo di una specifica chimica adeguata (detergente e/o sanitizzante) e, infine, la potenza meccanica che deriva dalla pressione dell’acqua in entrata e dall’utilizzo di accessori meccanici integrati nella macchina. Le lavastoviglie a marchio Elframo hanno conseguito nelle prove effettuate ottimi risultati che derivano dalla corretta combinazione dei 4 elementi citati. I piccoli gesti di manutenzione ordinaria della lavastoviglie, l’utilizzo di idonei sistemi di trattamento dell’acqua (addolcitore o impianto di osmosi inversa per un migliore scambio termico e un’efficacia di pulizia aumentata) e l’attenzione alla pulizia delle mani quando si tolgono le stoviglie a fine ciclo al fine di evitare la ri-contaminazione delle stesse concorrono ad assicurare il massimo risultato in fatto di igiene e pulizia.

In un momento storico come quello attuale dove la sicurezza legata all’igiene è fondamentale in ogni contesto, Elframo dimostra ancora una volta una presenza in prima linea importante per supportare il mercato nelle sfide quotidiane che ci attendono.